La sorpresa

   

Sollevi carta di giornale

come una tenda

da cui sbirciare il tempo andato

e le mie gambe.

Lo scalpiccio bugiardo

la fretta del ritorno

e la sorpresa

raccolta nelle orecchie come un nido

si libera dalle mie labbra

in uno sputo

dolce di zucchero veleno

contro il tuo vetro sporco

 d’inchiostro.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...