La mia notte

 

La mia notte
ha il muso stretto
in un pugno
e unghie sporche
a cui rifare il filo.
Striscia
sui tetti e le coperte
lingua di terra smossa
e lascia un odore umido
di nidi
e piccole bocche spalancate.
È fatta di mani
la mia notte
cestini intrecciati
scrigni
di frutti proibiti
e schiene curve e stanche
piene
di quel rumoreggiare di parole
imprigionato
tra la lingua e il respiro.
 
 
 
 
 
  
Annunci

2 thoughts on “La mia notte

  1. gelostellato ha detto:

    Questo shiele poi me lo sono salvato lo stesso
    che non si sa mai
    però quell’altro
    anche
    ecco
    insomma
    più schieli per me

  2. sandy ha detto:

    schiene curve e stanche…
    ce la faranno i nostri eroi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...