Il divisore

 

bambole_2

 

Di quelle pagine sprecate
sporche
di debiti e incombenze
che li ricordi a prescindere
e di cazzate
a cui togli uno zero
per imbrogliare il mese
e l’amor proprio.
Che impari a sezionare
le necessità
la mano ferma del chirurgo
e tagli e incolli
parole
e orecchie
da distribuire
e bocche di plastica
per baciare quando serve
e sorridere
a comando.
Ripeti sottovoce
le tabelline
e sulle dita calcoli il riporto
delle intenzioni
che nell’economia del tempo
e delle voglie
confondi il divisore
tra i bisogni
e i sentimenti.
Annunci

4 thoughts on “Il divisore

  1. Anonimo ha detto:

    E’ una vita che non passo di qui!
    Bella poesia. Mi ricorda mio padre. 🙂
    Un salutone dal Canada! 🙂

  2. Valchiria ha detto:

    ciao carissimo!
    grazie 🙂
    un salutone anche a te
    e vedi di passare più spesso!
    smack

  3. erode ha detto:

    Leggevo che ripetere conti su conti a mente, serviva per tenere la mente occupata dalle influenze altrui.
    Si sviluppano abilità che permettono di schermarsi.
    Poi il divisore lo decidi sempre tu e tieni presente che sta sempre sotto, alla fine.
    Per quanto l’imbroglio sia grande.

  4. Valchiria ha detto:

    Il problema è che per quanto cerco di contare, il tempo resta sempre quello che è 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...