Il divisore

 

bambole_2

 

Di quelle pagine sprecate
sporche
di debiti e incombenze
che li ricordi a prescindere
e di cazzate
a cui togli uno zero
per imbrogliare il mese
e l’amor proprio.
Che impari a sezionare
le necessità
la mano ferma del chirurgo
e tagli e incolli
parole
e orecchie
da distribuire
e bocche di plastica
per baciare quando serve
e sorridere
a comando.
Ripeti sottovoce
le tabelline
e sulle dita calcoli il riporto
delle intenzioni
che nell’economia del tempo
e delle voglie
confondi il divisore
tra i bisogni
e i sentimenti.
Annunci

Altalena

parco_natura_viva_008

Sei nell’indugio
di passi scivolati
dentro
di cose spinte fuori
strette
tra i denti e il respiro.

Sei nel tuo stringere
catene e mani
che vuoi bucare il vento
con i piedi
e chiuderti la giacca
addosso
come scudo.

Nel rosso che ti scivola dagli occhi
sei
e come me
l’andirivieni
delle tue dita
che pizzicano stelle
e i solchi nella terra
col sedere.