Arlecchini nudi

 

Sembriamo avversari
armare ognuno i propri soldatini
di carta.
Depongo gli elmi, io
e di piume intreccio gli scudi.
Scalzi li mando in marcia
arlecchini nudi
spogliati delle armi
un pezzo alla volta.
Frusciano, i tuoi
e sfoderano lance dai mantelli
plissettati e sporchi d’inchiostro.
Le punte
pieghe di origami.

Annunci

8 thoughts on “Arlecchini nudi

  1. Valchiria ha detto:

    thnx 🙂

  2. banshee ha detto:

    bella, questa!
    ciao 😉

  3. Davide Giannicolo ha detto:

    Odo la litania notturna dei gatti randagi,
    ne carpisco l’ebbro richiamo,
    sensuale come l’uscio proibito che sanguinando puù aprirsi sulla carne.

    Cerco nel ventre delle fate l’ambito segreto,

    Ma presto,
    troppo presto
    la gelida alba sorge.

    Davide Giannicolo

  4. Davide Giannicolo ha detto:

    fatti un giro dalle mie parti quando vuoi Valchiria

    http://ilportodeimisfatti.spaces.live.com/

  5. R. ha detto:

    ehi, anche tu ci hai gli spammers professionisti, vedo 🙂

  6. Walter ha detto:

    Scrivere non deve essere una sfida
    Possibile che tutto sia una sfida?
    Che sfiga!
    😦

    PS
    Ma magari non ne ho afferrato il senso…

  7. Valchiria ha detto:

    Infatti no, mi riferivo a un’altra cosa…

    Scrivere è un piacere, quasi una necessità… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...