L’Assenza

Non te l’ho mai detto
che leggo il senso dei vuoti
come i silenzi di una melodia
e che l’assenza
è come lo spazio bianco
tra una parola e l’altra.
E non te l’ho mai detto, no
che giorno e notte
sono la stessa cosa,
e che l’inverno
non è che una primavera
solo più distante.
Perchè lo sai da te
che ogni stella che punge la notte
è un sole
solo più freddo.

  

Annunci

Colorido

 

Parole a cestini
come petali di rose
lasciati cadere a terra,
coriandoli e tappeti

C’è chi li calpesta
con la grazia della ninfa
e dal peccato
che si consuma sotto al piede nudo
coglie il profumo
ultima essenza di vita.

C’è chi ci cammina sopra
noncurante
cieco del sacrificio
e scrolla via dai tacchi la poltiglia.

E c’è chi li raccoglie
ora tra le dita
ora tra le labbra
e li tiene lì

dove i petali diventano ali
e mi si posano tra i capelli
come farfalle.

 

Ora

 

Potevo toccarti
una volta,
potevo prenderti per mano
con la mia mano.

Ora non più.

Perché siamo legati
come iniziali di nomi
su un tatuaggio.
Siamo anelli alterni
della stessa catena
e ci sfioriamo i gomiti
eternamente vicini
eppure divisi.

Ora mi accontento
di baciarti attraverso altre guance
di farti arrivare le parole in volo
di ospitarti in bilico
di amarti in silenzio
di guardarti da lontano.

Ma qualche volta
me lo concedo
di prenderti per mano
con la mia mano
nell’altalena della notte
lungo il corridoio
e ti accompagno nel letto
che un tempo era solo nostro
e ora non più. 

Ricompense

 

Rintocchi di anelli
su mani di labirinto,
calici colorati di cielo
e corolle d’oro incollate.
È il valore ambiguo dell’ambivalente,
è il tipo utopista
in cerca del migliore
articolo d’arte tra pezzi di campionario.
Cercava un cerchio,
trovava legno di vecchie travi,
di case e cose di casa
con muri a tempera
crepati dai rumori del tempo.
Sono le mani dell’uomo umanista,
del comico pazzo e rinchiuso,
e dei due che aspettano il giorno dopo.
E nell’umore viola
di umidi frutti di rovo
rido per il troppo sale nel riso,
per il treno che si allena trainando,
per una foto buia
e per le ricche ricompense solo pensate.